Tour Enogastronomico Tra Romagna e Marche

Tour Enogastronomico Tra Romagna e Marche
Emilia Romagna
0

1° GIORNO-2° GIORNO-3° GIORNO: VALMARECCHIA, DA URBINO A PIANDIMELETO

Il vostro viaggio oggi nella Valle del Foglia non può che cominciare da quella che fu la capitale del ducato, Urbino, città universitaria e patrimonio dell’UNESCO.
La città vi aspetta con le sue stradine strette e viuzze caratteristiche in un sali-scendi continuo, su cui si affacciano palazzi patrizi, balconi fioriti, piole private, chiese, portici, giardini botanici, oratori affrescati.
Dalla Piazza della Repubblica si sale fino ad arrivare all’elegante Palazzo Ducale, oggi sede della Galleria Nazionale delle Marche, impreziosito dai Torricini del Laurana. A fianco il Duomo, imponente e riservato allo stesso tempo.
Proprio vicino alla casa natale di Raffaello, il Divin Pittore, Monia e le sue antiche bontà apre la sua casa e vi prepara una degustazione di prodotti locali, spiegandovene la provenienza e l’accostamento con i vini marchigiani.
Percorrendo sempre la Valle del Foglia, giungerete a Lunano che vi accoglierà con il suo paesaggio incontaminato, i suoi tre specchi d’acqua e il castagneto di Monte della Croce, che fornisce castagne di altissima qualità e dall’aroma inconfondibile…degustazione di castagne (ottobre e novembre) e potrete anche gustare un pregiato tartufo bianco e infinite qualità di funghi.
Ancora più su….verso Piandimeleto che ancora oggi è dominato dalla mole imponente del Castello dei conti Oliva, importante testimonianza della storia dei Montefeltro.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° GIORNO: SASSOCORVARO E MONTECICCARDO… BRUSCHETTA WORKSHOP

La giornata comincia con la visita ad un casaro, nelle campagne di Sassocorvaro, nel cuore del Montefeltro, terra antica, armoniosa eppure selvaggia tra l’Appennino e il Mare sulle colline pesaresi ed urbinati.
Prima di rientrare in hotel, visiterete un’ azienda agricola di Monteciccardo, che produce vino in 10 h: albanello, trebbiano, incrocio bruni, alicante, e sangiovese pur non trascurando altri interessanti vitigni quali aleatico, lacrima, bombino e merlot; ed olio extra vergine di oliva, coltivando circa 7000 piante: Raggiola, Ascolana Tenera, Rosciola, Leccino e Picholine.
Degustazione di bruschetta ed olio con un calice di vino.
In hotel vi aspetta il laboratorio di “bruschetta workshop” : imparerete a conoscere i vari tipi di pane marchigiani, a scegliere quello giusto per la bruschetta, Enza vi mostrerà gli ingredienti base per fare la bruschetta, come tagliare il pane che avete scelto, cuocerlo, condirlo…poi a voi la scelta fra tante salse colorate, verdure di stagione, formaggi locali a km. quasi 0 per un buffet-dinner di arrivederci.

5° GIORNO: MONTE NERONE ANTICO, “NER” LUOGO SACRO, UN BALCONE SUL MONDO RICCO DI BIODIVERSITÀ E SGUARDO FINO AL MARE. ABBAZIA DI SAN VINCENZO AL FURLO, PASSEGGIATA DI RELAX!

Prima colazione in hotel e partenza per il Monte Nerone con coffee-break a Cagli, borgo antico posto sulla strada per raggiungere il Monte Nerone.
Incontro con la maestra Loretta e Maria Elisa, che vi guideranno alla scoperta delle erbe spontanee, piante selvatiche e fiori commestibili. Loretta vive proprio lì…ed a maggio si assiste all’esplosione di colori e profumi ai piedi di un monte che abbraccia borghi, castelli e domina la Valle del Metauro.
Pic-nic all’aria aperta in cui degusterete un arcobaleno di piatti colorati, accompagnati da fiori, petali ed erbe. Rientro “slow” verso l’hotel con passeggiata alla Gola del Furlo, attraversata dal fiume Candigliano. Un paesaggio silenzioso e pieno di colori fra le due alte cime rocciose dei monti Paganuccio e Pietralata, ricoperti da querceti con roverella, aceri, sorbi, carpino nero.

Popularity: 1% [?]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *