Fresco di Grotta

Fresco di Grotta
Marche
0

Il Verdicchio si promuove anche attraverso la più importante attrattiva turistica presente sul suo terroir
PER TUTTA L’ESTATE, UN SUGGESTIVO ITINERARIO TRA LE COLLINE DEL VERDICCHIO E LE FIABESCHE GROTTE DI FRASASSI. CON “FRESCO DI GROTTA”!

Inaugurata la terza edizione del progetto che associa il più famoso vino delle Marche all’imponente complesso ipogèo delle Grotte di Frasassi.
È senza dubbio una delle proposte più innovative ed originali attualmente sulla scena, concepita per attrarre quei flussi turistici, sempre più consistenti, che fanno del territorio e delle sue unicità la motivazione principale del viaggio. Il progetto si chiama Fresco di Grotta ed offre l’opportunità di abbinare alla visita del complesso ipogèo più importante d’Europa, la conoscen-za del Verdicchio nel suo stesso terroir.
L’ambientazione dell’iniziativa è decisamente unica! Il complesso ipogèo delle Grotte di Frasassi, con i suoi 30km di estensione disposti su tre livelli, rappresenta uno dei percorsi sot-terranei più suggestivi ed imponenti al mondo ed una tra le più importanti attrattive delle Mar-che, peraltro visitata ogni anno da circa 300.000 persone.
La terza edizione di Fresco di Grotta è stata inaugurata a Genga (AN) con un’originale cerimonia mediatica incentrata sul recupero, da parte degli speleologi, di 13 “etichette” di Ver-dicchio collocate lo scorso anno “a riposare” in un anfratto ubicato all’interno della monumentale Grotta grande del vento.
Successivamente una commissione mista giornalisti-enologi, di caratura nazionale, le ha degustate in un inconsueto confronto con i medesimi vini custoditi in maniera tradizionale, cioè in cantina. Incoraggianti i risultati proclamati da Marcello Masi, Vicedirettore di RAI-TG2 e cura-tore della rubrica “Eat parade”, dinanzi ad una folta platea di pubblici amministratori, produttori e giornalisti.
Il verdetto conferma che l’esclusivo microclima delle Grotte – caratterizzato da tempera-tura (12-13°) ed umidità costanti (95%) in tutto l’arco dell’anno, nonché da profondo silenzio ed assoluta assenza di luce –  ha favorito il “rallentamento” del processo di maturazione del vino e quindi la longevità dello stesso, che si è evoluto sia da un punto di vista organolettico che anche riguardo alla tonalità del colore. Un esperimento che conferma la grande ecletticità del Verdic-chio, non a torto considerato tra i migliori vini bianchi del pianeta.
Tuttavia l’iniziativa non si è conclusa con il ritorno alla luce dei preziosi “reperti”, anzi, è appena cominciata! Infatti, nei mesi di Luglio, Agosto e Settembre, tutti coloro che visiteranno le Grotte di Frasassi attraverseranno un suggestivo percorso espositivo dedicato al Verdicchio, al-lestito lungo la galleria d’accesso al grandioso complesso ipogèo.
Inoltre, esibendo il biglietto d’ingresso alle grotte presso le 19 cantine del territorio, ade-renti all’iniziativa, si potranno degustare gratuitamente ed acquistare a condizioni di favore i mi-gliori vini della Provincia di Ancona, mentre anche bar e ristoranti di Genga offriranno un tratta-mento privilegiato.
“Non solo visita alle Grotte, che pure rappresentano un prodotto turistico d’eccellenza – ha affermato Giancarlo Sagramola, Vicepresidente della Provincia di Ancona ed Assessore all’agricoltura – ma anche fruizione del territorio con il suo inconfondibile paesaggio e con i tanti motivi d’interesse storico-artistici, naturalistici, folkloristici, artigianali ed enogastronomici!”.
Il progetto Fresco di Grotta, promosso dalla Provincia di Ancona, è realizzato in collabo-razione con Regione Marche, Camera di Commercio di Ancona, Consorzio Frasassi, Istituto Marchigiano di Tutela Vini, Associazione Albergatori Ristoratori e Bar di Frasassi e con le asso-ciazioni di operatori.

Popularity: 1% [?]

Comments are closed.